gasherbrum2011.it
Alle mie spalle
Fabrizio - giovedì 28 luglio 2011
Alle mie spalle
Voltarsi e ritornare sui propri passi non sempre è semplice.
Come legati da un elastico può capitare che tutti gli sforzi producano solo un tiramolla nei tuoi pensieri.
Vorresti andartene, sei sfinito, hai voglia di tornare alla normalità.
Ci sono però nodi che, quando la corda ancora è tesa, è difficile sciogliere.
E' una corda fatta di sole emozioni, ma ha una tenuta disarmante.
Sono tre giorni che rotoliamo a valle lungo il Baltoro.
100 km di ghiacciaio ed una notte lungo la Askole - Skardu (!?!) non hanno ancora reciso il legame.
Tutto, presto, mi riporterà alla realtà.
Alla mia bella realtà, ma per ora ho sempre lo sguardo rivolto alle mie spalle..

Commenti
Pippo Potamo scrive :
Si crea un vuoto, tra l'impensabile e il quotidiano.
Crea quella terra di mezzo dove non v'è accesso se non con emozione diretta, e i pori che trasudano sono quelli dello spirito, della mente, dell'energia incoercibile.
Si sa che si deve tornare: non si può stare a cavallo tra due mondi.
Ma il fascino di chi ha provato a "scavallare", immagino rimanga addosso come una strega e una fata; la prima che sale e scende dentro, la seconda che gira intorno e sorride con melodia dell'Anima.
Le tue poesie, caro signor Patrizio, perché di questo si tratta, hanno fatto l'effetto dovuto in chi ha partecipato da fuori. Si sono depositate come strati sottili ma non amalgamabili, uno sull'altro, creando una lasagna di emozioni che è riuscita a darci il sapore della conquista. E' stato bello leggere, ma non vedo l'ora di "assaggiarne una fetta" direttamente da voi, dalla vostra voce, dai vostri racconti.
A presto.
28/07/11 - 16:31:45
Ilaria - ilariabizzarrichiocciolaliberopuntoit scrive :
..è giusto che ti guardi ancora indietro anche perchè ora avete un altra tappa molto importante!!! Ultima ma non per importanza!
Ricorda che una parte della tua bella realtà ti aspetta a casa....
28/07/11 - 18:22:41
ruffini paolo - ruffinipchiocciolaauslpuntorepuntoit scrive :
a fabrizio ,samuele,ruffo,nicola,quella corda elastica,resistentissima,deve per forza vibrare adesso,poi penso che piano piano diventerà un pezzetto della vostra pelle,che vi porterete apresso sempre.Il bello secondo me è che ogni volta che cambierà il tempo,che vedrete una tenda, una cima, un fiocco di neve, freddo fatica, etc etc,sentirete il richiamo della foresta!!!!A presto Paolo ruffini
28/07/11 - 20:27:39
Luisa Valdesalici - luisapuntovaldesalicichiocciolaalicepuntoit scrive :
Caro Fabrizio, è normale che tu non abbia tagliato la "corda ",perchè alle tue spalle c'è la vetta,come metafora per la conquista di un amore importante, l'amore che serve per raggiungere ciò che ti eri prefissato, l'amore per le forti emozioni, per l'ignoto, per l'avventura, per il misurarti con te stesso e per capirti, l'amore per l'AMORE. Vorrei...non vorrei...difronte all'AMORE tutto è possibile! Anche quando ritornerai alla normalità, ciò che ti sei conquistato è un nodo che non si scioglierà mai e non si deve nemmeno sciogliere! Poi,io, non ho nulla DA DIRE A TE!Sei tu che devi parlare ed io ascoltare!!! Siete " I MAGNIFICI QUATTRO"!!! Godetevi ogni attimo, voltatevi indietro spesso, ve lo meritate! Guardate anche avanti, però, altrimenti c'è da sbattere il muso!Ora scherzo un po', ci vuole!!! Inshalla ragazzi o Dio vi benedica!
28/07/11 - 22:06:16
giulio scrive :
Caro Fabrizio, ci sono cose della nostra vita che entrano dentro di noi e mai potremo "tagliarle" completamente...sono le cose belle e a volte anche le brutte .....la nostra capacità di uomini deve essere proprio quella di saper guardare avanti, di imparare ogni giorno dalle esperienze che facciamo, mettendo nella nostra "scatola quadrata" (da buoni reggiani) quei sassi rotondi che a volte sono pesanti da portare, altre volte molto leggeri.....a volte ci fanno piangere...altre volte sorridere...è quel cordone ombelicale che ci collega a quella cosa meravigliosa che si chiama VITA......senza sarebbe solo noia o peggio ancora morte. A presto caro Amico
29/07/11 - 10:46:36
Alle - angiolinialechiocciolaovosodopuntonet scrive :
Come giustamente ha detto chi mi ha preceduto "cio' che ti sei conquistato e' un nodo che non si sciogliera' mai e mai si deve sciogliere!".Del passato ci si scorda se non ti ha dato nulla, se non si e' vissuto intensamente, altrimenti perche' lasciarlo andare ogni tanto e' un piacere riviverlo. Ognuno di noi ha il suo rifugio segreto nel quale tuffarsi e sognare. Oggi dove sei?...veramente, dove sei/siete, quando rientrate?
02/08/11 - 17:34:52

A questo testo non è possibile aggiungere commenti
Quelli che..la vetta
nicola campani
Pratica alpinismo, scialpinismo e arrampicata sportiva.
Massimo Ruffini
Aspirante Guida Alpina, pratica alpinismo, scialpinismo ed arrampicata sportiva.
Samuele Sentieri
E' allenatore nazionale di sci, pratica arrampicata sportiva e scialpinismo.
Fabrizio Silvetti
Ultratrailer, pratica alpinismo e scialpinismo.
Campo Base
nazir sabir expeditions

Nazir Sabir, con la sua agenzia, sarà l'organizzatore della logistica di gasherbrum2011 in Pakistan.
Dai trasferimenti interni alla gestione del campo base, dai complicati disbrighi burocratici per i permessi all'organizzazione del trekking.
Patrocinio di
Il Cuore della Montagna - Associazione Volontaria Cai Castelnovo ne'Monti Soccorso Alpino Emilia Romagna Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano Provincia Reggio Emilia Comunità Montana Reggio Emilia Comune di Castelnovo ne' Monti
Credits
Tutto il materiale presente su Gasherbrum2011.it è rilasciato sotto licenza Creative Commons.

Feed:
rss feed gasherbrum2010 atom feed gasherbrum2010
Translation



sito Cho Oyu 2008
Annalisa Fioretti
Cerca nel sito
Login
:
: