gasherbrum2011.it
La Spedizione Gasherbrum 2011
K4 è il suo nome originario, ma sulle carte lo trovate come Gasherbrum 2, che in lingua Baltì significa "Muraglia scintillante".
A dirimpetto di K2 e Broad Peak nel Karakorum pakistano, il G2 è una montagna di 8035m, la tredicesima degli ottomila..

La via di salita prevede di ripercorrere la traccia dei primi salitori austriaci del 1956 lungo l'itinerario dello sperone sud e poi della cresta est. .. Leggi Tutto...
sponsor
Coopservice Galileo Ausili Ortopedici RCM spa ziehm
Koinos Bertani Events Pubblicità Universal Flex
sponsor tecnici
asus eeepc Aku | trekking & outdoor footwear Mico northwall
rescue consulting reggiogas Kamp 3000 Kamp 3000
Rifugio Monteorsaro Atomic K2 Skis amaka
Luxferov Pikla Sport Farmacia Montecavolo Latteria Bismantova
Ultime dal Blog

Fabrizio - domenica 17 luglio 2011 -
".. I know what I like and i like what I know.." suona nelle mie orecchie.
Quello che mi piacerebbe fare non è l'immobilità forzata a cui siamo costretti.
La neve continua a scendere e, soprattutto in alto, rischia di cancellare tutto il lavoro fino a qui svolto.
Vorrei agire, dove le giornate si consumano tra emozioni e fatica, dove è il mio ansimare a scandire il passo.
E' però chiaro che non si può andare contro il buon senso e la sicurezza.
Questi nuovi limiti, imposti dalle condizioni, sono ciò che ora conosciamo.
Il quotidiano orizzonte.
E ce lo facciamo piacere.
".. I know what I like and i like what I know.."
massimo - sabato 16 luglio 2011 -
compleanno ruffo
Tra nostalgia di casa e voglia di cima.... oggi è il mio compleanno !!! Eterne queste giornate di attesa ,ancora piu' vuote dopo la partenza oggi di Hanzah ,Mario,Anna e Alberto ma fortunamente ci sono Jean e Ali',il cuoco e aiuto cuoco , a tirarci su' il morale con i loro manicaretti e a presentarsi oggi in tenda mensa con una torta di compleanno che non ha eguali....
Grazie Ragazzi!!!!
samuele - sabato 16 luglio 2011 -
..finite le fatiche dell'attrezzare i campi alti eccoci alle fatiche dell'attendere. Aspettare tra neve umido e noia la finestra di bel tempo, un allenamento alla pazienza. Insomma raghec chi a ghe da "scorgiar" come disse saggiamente lo zio lami a stecca (mio frat) pensando alla salita dell ecomaratona del ventasso. Approfitto di questa apparizione in etere per salutare e baciare la Marta, mia moglie, salutare le zanzare, la pagnottina, il tatta e lollo. Ringrazio tutti coloro i quali con i loro pensieri ci incoraggiano e ci tengono compagnia! Auguri Ruffo!
Fabrizio - venerdì 15 luglio 2011 -
Mite e determinato.
Non saprei come meglio descriverlo.
Aggiungerei umile, nel suo agitarsi.
Ha dato fondo alle sue forze (che forze!) per raggiungere la vetta del G1 che, penultimo dei suoi 8000, ancora non aveva salito.
Domani, con Alberto e Annalisa che rientreranno con lui, si incamminerà per i 98 Km che lo dividono da Askole, con un sogno in meno da sognare ed una certezza in più.
I sogni però non si esauriscono.
Per quanto tu li possa dividere o sognare rimangono sempre infiniti.
Poterne condividere la spedizione ci ha infinitamente appesantiti in esperienza, alleggerendoci dalle difficoltà della salita.
Ci sentiremo forse un po' meno protetti in questo campo base senza la sua presenza.
Ma la vita va.
Grande Mario, amico buono.
Fabrizio - giovedì 14 luglio 2011 -
Uscendo dalla tenda mensa al CB dopo la colazione, ho rubato a Nicola il binocolo e come chi, impaziente di conoscere un esito non sa resistere ad aprire la busta che lo contiene prima ancora di averla totalmente tra le mani, sono corso su per la morena fino a raggiungere il punto in cui si riesce a vedere la via di salita al G2.
Il gruppo che ieri ha raggiunto il C3 è riuscito ad andare oltre!
Era il segnale che aspettavamo.
Nonostante la neve, si riesce a salire.
Non è tanto per poter arrivare in vetta, che comunque non dipenderà solo da noi, ma il fatto che lo si possa fare.
Ogni giorno cerchiamo di tenere lo sguardo basso per non guardare oltre al prossimo passo.
Per non caricarci la mente di fatica vuota, perchè non realmante vissuta.
Ciò che ho visto attraverso l'oculare ci dà un po' di fiducia in più.
C'è ancora tanto da fare.
Questo non ci spaventa.
Il sapere che c'è la possibilità di farlo, ci invoglia alla vita.
gasherbrum2011 - giovedì 14 luglio 2011 -
Anche a distanza di molte migliaia di chilometri questa cosa chiamata "Internet" ha il pregio di far sentire, anche nelle freddi notti del Karakorum, il calore e il sostegno di chi è rimasto a casa. Degli affetti, degli amici, di una terra e delle sue radici.

A voi oggi va un grosso grazie per tutti i messaggi di incoraggiamento.

Se qualcosa di particolare ha questa spedizione, è una specie di fantascientifico tunnel spazio-temporale che si è venuto a creare tra due montagne così differenti, ma così straordinariamente belle.

Tra l'Appennino e il Baltoro. Tra i profili della Nuda o del Cusna e quelli del Gasherbrum.

Perchè in fondo le montagne, a tutte le latitudini, hanno una stessa anima.

Un grazie davvero a tutti.

Qui potete anche leggere gli auguri del sindaco di Collagna a Sam e Ruffo.
gasherbrum2011 - giovedì 14 luglio 2011 -
soccorso in crepaccio
Nella sezione foto trovate le immagini del soccorso effettuato martedì a quota 5.800 con il recupero di Philip dal crepaccio.

Ulteriori dettagli li trovate nel racconto di Annalisa.

You can find pictures of last emergency rescue at 5.900 mt here. Philip, a young english climber, fell into in a crevasse of the glacier at camp 1. A great effort and thankfully a very happy ending.
gasherbrum2011 - mercoledì 13 luglio 2011 -
Questa mattina a mezzogiorno (le 9 ore italiane) Mario Panzeri ha raggiunto insieme al gruppo basco e quello austriaco la vetta del Gasherbrum I, suo tredicesimo ottomila. Si trova ora a campo 3 ed è atteso al campo base domani.
Fabrizio - mercoledì 13 luglio 2011 -
Campo 2
Qualche piccolo problema tecnico e tre giorni ai campi alti ci hanno tenuto impegnati.
La notte scorsa con Sam e Ruffo, dopo una salita difficile con neve al ginocchio, abbiamo dormito a Campo 2 a 6400m, e, visto come è andata, senza problemi di quota e di salute, ci è dispiaciuto scendere..
Questa mattina alla sveglia alle ore 4, mentre noi ci preparavamo a scendere la cresta da C2 porta a C1, un gruppo composto da alpinisti di varie provenienze tentavano di spostare il campo a C3 a 7000m, che ancora non è stato raggiunto da nessuno in questa stagione, complici anche le copiose nevicate dei giorni scorsi.
Per loro ancora pochi giorni disponibili per tentare.
Per noi invece ancora più di dieci giorni.
Per noi un epilogo è ancora così lontano..
Fabrizio - martedì 12 luglio 2011 -
fabrizio
Dai sogni ad occhi aperti che faccio non c'è modo di risvegliarsi.
Continuo ad andare avanti.
C'è neve e freddo fuori dalla tenda.
Ma mi sento altrove.
Ritrovo un viaggio in queste valli dove crescono le albicocche e tutte le persone, come bambini, non chiedono che di guardarti e poter sorridere delle diversità, ma sereni di vivere una vita loro.
Ritrovo lo stupore di sentire la mia presenza in luoghi severi ed incantati.
Ritrovo la nostalgia di luoghi, i miei, di cui sono fatto, e di cui ho qui portato lo sguardo.
Ritrovo una pazienza infinita necessaria per mettersi in gioco nel tentare di salire queste montagne.
Pazienza che ti insegna a barattare oggi con forse e la prossima finestra di bel tempo con chissà..
Orizzonti che mutano.
Certezze che crollano e si trasformano in insicurezze.
Ma orizzonti che mutano.
« Pagina Precedente | 1 · 2 · 3 · 4 · 5 · 6 · 7 · 8 · 9 · | Prossima Pagina »

gioia infinita
gioia
Quelli che..la vetta
nicola campani
Pratica alpinismo, scialpinismo e arrampicata sportiva.
Massimo Ruffini
Aspirante Guida Alpina, pratica alpinismo, scialpinismo ed arrampicata sportiva.
Samuele Sentieri
E' allenatore nazionale di sci, pratica arrampicata sportiva e scialpinismo.
Fabrizio Silvetti
Ultratrailer, pratica alpinismo e scialpinismo.
Campo Base
nazir sabir expeditions

Nazir Sabir, con la sua agenzia, sarà l'organizzatore della logistica di gasherbrum2011 in Pakistan.
Dai trasferimenti interni alla gestione del campo base, dai complicati disbrighi burocratici per i permessi all'organizzazione del trekking.
Patrocinio di
Il Cuore della Montagna - Associazione Volontaria Cai Castelnovo ne'Monti Soccorso Alpino Emilia Romagna Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano Provincia Reggio Emilia Comunità Montana Reggio Emilia Comune di Castelnovo ne' Monti
Credits
Tutto il materiale presente su Gasherbrum2011.it è rilasciato sotto licenza Creative Commons.

Feed:
rss feed gasherbrum2010 atom feed gasherbrum2010
Translation



sito Cho Oyu 2008
Annalisa Fioretti
Cerca nel sito
Login
:
: