gasherbrum2011.it
La Spedizione Gasherbrum 2011
K4 è il suo nome originario, ma sulle carte lo trovate come Gasherbrum 2, che in lingua Baltì significa "Muraglia scintillante".
A dirimpetto di K2 e Broad Peak nel Karakorum pakistano, il G2 è una montagna di 8035m, la tredicesima degli ottomila..

La via di salita prevede di ripercorrere la traccia dei primi salitori austriaci del 1956 lungo l'itinerario dello sperone sud e poi della cresta est. .. Leggi Tutto...
sponsor
Coopservice Galileo Ausili Ortopedici RCM spa ziehm
Koinos Bertani Events Pubblicità Universal Flex
sponsor tecnici
asus eeepc Aku | trekking & outdoor footwear Mico northwall
rescue consulting reggiogas Kamp 3000 Kamp 3000
Rifugio Monteorsaro Atomic K2 Skis amaka
Luxferov Pikla Sport Farmacia Montecavolo Latteria Bismantova
Ultime dal Blog

Fabrizio - domenica 26 giugno 2011 -
Broadpeak e K2
Salendo a Concordia le montagne, come le giovani ragazze nelle serate di festa estive, faticano a concedersi, e quante occhiate da dietro le spalle perchè tutto si possa esplicitare!!
Il K2 fa capolino dietro una cresta rocciosa che ne delimita il ghiacciaio alla confluenza con il Baltoro.
Prima una spalla, poi un ginocchio e quando ormai pensi che non potrà mai uscire tutto alla tua vista, ti spalanca il sorriso..
E' una montagna che basta.
E poi ancora oltre.
Nella dimensione di estasi in cui ti proietta questo trekking, per arrivare al campo per la notte, ancora il Broadpeak, il Mitrapeak, i Gasherbrum, il Ciogolisa.
Purtroppo, come per tutte le prime volte, rammarica il fatto che nelle eventuali future, non potrà più esserci questa eccezionalità di emozioni.
Un po' come quando il primo bacio è andato.
gasherbrum2011 - sabato 25 giugno 2011 -
Come Pollicino. Niente sassolini bianchi, ma tracce gps.

Per conoscere tutto lo zig zag sul Baltoro, anche le sbandate di un metro o poco più.

Per sbirciare dall'alto, non proprio dalla Luna, ma ci si accontenta.

Questa è la mappa da Askole fino a ieri, venerdì 24 giugno.
Fabrizio - sabato 25 giugno 2011 -
G4 E G2 da Gore II
Da Urdokas a Gore II è una bella passeggiata sulla morena centrale del ghiacciaio del Baltoro.

Dopo l'ubriacatura di ieri, che queste montagne che si stenta a credere vere ci ha dato, oggi è stata per me una giornata sospesa.

E' stato come smaltire i postumi il giorno dopo una sbornia.
O come rimanere folgorati dalla maestosità di una cattedrale per poi entrarvi e trovare raccoglimento nella preghiera.

La zona di Urdokas è dominata dalle Torri di Trango, che sanno togliere il fiato, ma salendo la valle si allarga e di fronte, oltre Concordia lontana, Broad Peak, G4 e G2 fanno capolino.

E domani vedremo anche il K2!

Siamo circondati e per noi non c'è scampo, i nostri pensieri sono catturati..

Difficilmente si può entrare in questa valle e uscirne non cambiati.
Nicola - sabato 25 giugno 2011 -
baltoro
Ecocci qua, siamo arrivati sul Baltoro dove altri, prima di noi si sono "persi". Qui la salita comicia a farsi sentire su e giù per il ghiacciaio che con il suo centimetro al giorno di movimento cambia in continuazione via e relatività.

C'é il "Ruffo", il più giovane e tecnicamente preparato, ogni occasione è buona per lui per imparare qualcosa di nuovo, sta imparando l'inglese conversando di tutto e di più con il nostro amico Hamzah, ma!?

C'é "Sam" che ci ispira serenità ad ogni occasione con una flemma e serena ragionevolezza tutta montanara.

C'é ovviamente Fabrizio in forma smagliante e con una determinazione che sprona in ogni occasione.

E...be ci sono io che sto provando quello che Lorenzo ha provato nel 2008, caricarsi sulle spalle la tecnologia... e rantolare al seguito della carovana completata dall'Annalisa, medico tartassato da tutti i portatori che incontra, ai quali non riesce a dire di no!

Mario, tagliato col "marasso" dal Lecchese e nato per scarpinare sulle montagne, da Alberto, de milan, che... se incontrate nei prossimi anni per le montagne Himalayane vi racconterà certamente lui stesso. - Leggi Tutto...
Fabrizio - giovedì 23 giugno 2011 -
Alcune immagini catturate nella prima parte del trekking che ci ha portato fino a Payu.

Le potete vedere alla sezione le foto
Fabrizio - mercoledì 22 giugno 2011 -
Baltoro Cathedral
Drinn!!
E' la sveglia che ci chiama.
A Jula, dove abbiamo passato la notte, non ci aspetta il tavolino di un bar per cappuccino e brioche, ma tanta strada da fare.
Come un regalo, in una sorta di paradiso montano.
Sam e Ruffo partono al volo, così come Mario ed Alberto.
Nicola ed Annalisa con un po' più di calma ( ;)
Ma sono io a non volermene andare, non si può lasciare così il questo angolo, senza nemmeno una parola..
Lascio sfilare Portatori e Sirdar, bidoni e galline.
Mi incammino lento in questa giornata immobile.
Immobile come le Montagne che ci proteggono.
Payu arriva da lontano.
Payu è punteggiato di cespugli di rose selvatiche, dirimpetto alla Cattedrale del Baltoro e del fronte del ghiacciaio.
Passeremo qui un giorno per meglio acclimatarci.
Passeremo qui due notti per fare lunghi sogni.
Fabrizio - mercoledì 22 giugno 2011 -
Risalendo il Braldo
In modo furtivo esco dalla tenda al campo di Askole per non disturbare Nicola.
E' il primo campo dopo tanti letti e tanto viaggiare.
Oggi il sangue ricomincerà finalmente a fluire, coinvolto e costretto dal mio camminare.
E ancora a fianco di un fiume.
E' l'acqua che nel Pakistan ci ha accompagnato, fin dall'inizio.
Questo fiume, il Braldo, la strapazza con salti, gorghi, rapide..
Il vigore che ci mette, a tratti, è eccessivo, ed allora quasi si ha l'impressione di sentirla gridare dal dolore.
E noi, increduli e disarmati, assistiamo allo spettacolo.
Fabrizio - lunedì 20 giugno 2011 -
Shigan valley
Per Askole, partendo da Skardu, è un viaggio che consuma.
I km sono solo 125, ma la strada (?!?) li rende simili alla distanza per la luna, ma la bellezza è abbagliante.
Tra queste valli la vita chiama prepotente.. e non la si può evitare.
L'intensità e la quantità delle emozioni che l'incontro con luoghi, gente, culture e spazi nuovi offrono, costringono ad una profondità tanto faticosa quanto meravigliosa.
Profondità che ci cambia.
Ci carica di entusiasmo.
Ci sposta un po' più in là gli orizzonti.
Fabrizio - domenica 19 giugno 2011 -
Rito propiziatorio
Samuele aveva preso un impegno con gli amici relativo ad un rito propiziatorio nei confronti di Ruffo..

Volevo rassicurarli, il rito si è consumato!!!
Fabrizio - domenica 19 giugno 2011 -
Un po' di foto aggiornate dalla spedizione per condividere e per farvi sorridere..

Visibili alla sezione le foto
« Pagina Precedente | 1 · 2 · 3 · 4 · 5 · 6 · 7 · 8 · 9 · | Prossima Pagina »

gioia infinita
gioia
Quelli che..la vetta
nicola campani
Pratica alpinismo, scialpinismo e arrampicata sportiva.
Massimo Ruffini
Aspirante Guida Alpina, pratica alpinismo, scialpinismo ed arrampicata sportiva.
Samuele Sentieri
E' allenatore nazionale di sci, pratica arrampicata sportiva e scialpinismo.
Fabrizio Silvetti
Ultratrailer, pratica alpinismo e scialpinismo.
Campo Base
nazir sabir expeditions

Nazir Sabir, con la sua agenzia, sarà l'organizzatore della logistica di gasherbrum2011 in Pakistan.
Dai trasferimenti interni alla gestione del campo base, dai complicati disbrighi burocratici per i permessi all'organizzazione del trekking.
Patrocinio di
Il Cuore della Montagna - Associazione Volontaria Cai Castelnovo ne'Monti Soccorso Alpino Emilia Romagna Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano Provincia Reggio Emilia Comunità Montana Reggio Emilia Comune di Castelnovo ne' Monti
Credits
Tutto il materiale presente su Gasherbrum2011.it è rilasciato sotto licenza Creative Commons.

Feed:
rss feed gasherbrum2010 atom feed gasherbrum2010
Translation



sito Cho Oyu 2008
Annalisa Fioretti
Cerca nel sito
Login
:
: